Al di là della musica “colta”, l’Emilia Romagna ha dato i natali a importanti figure nell’ambito della musica pop e della canzone d’autore, ambasciatori della nostra regione ai quattro angoli del mondo.

_______________________________________________________________________

Lucio Dalla

Nato a Bologna il 4 marzo 1943 e scomparso improvvisamente il 1° marzo 2012, Lucio Dalla è stato uno dei più importanti, influenti e innovativi cantautori italiani di sempre, autore di capolavori come 4/3/1943, Piazza Grande, Com’è profondo il mare e Caruso, singolo che ha venduto quasi nove milioni di copie in tutto il mondo. Alla ricerca costante di nuovi stimoli e orizzonti, si è addentrato con curiosità ed eclettismo nei più svariati generi musicali, collaborando e duettando con molti artisti di fama nazionale e internazionale: Gianni Morandi, Francesco de’ Gregori, il poeta bolognese Roberto Roversi. Autore inizialmente solo delle musiche, si è scoperto in una fase matura, anche paroliere e autore dei suoi testi. La sua copiosa produzione artistica ha attraversato numerose fasi: dalla stagione beat alla sperimentazione ritmica e musicale, fino alla canzone d’autore, arrivando a varcare i confini dell’opera e della musica lirica con Tosca – amore disperato (2003) e con l’allestimento di alcune opere di Busoni e Stravinskij (2007), in collaborazione con Marco Tutino e la Fondazione Teatro Comunale di Bologna.

 

Vasco Rossi

Vasco Rossi, noto semplicemente come Vasco, nasce a Zocca, sull’appennino modenese, il 7 febbraio 1952. Autodefinitosi provoca(u)tore, dalla sua carriera iniziata nel 1977 ha pubblicato 26 album (di cui 17 in studio, 7 live e 2 raccolte ufficiali) e composto complessivamente più di 150 canzoni, nonché numerosi testi e musiche per altri interpreti. Tra i suoi maggiori successi ricordiamo Albachiara, Vado al massimo, C’è chi dice no, Delusa, Gli spari sopra. Con più di trenta milioni di copie vendute è uno dei cantautori italiani di maggior successo e fama, e uno tra gli artisti italiani che hanno venduto il maggior numero di dischi; con l’album Gli spari sopra del 1993 ha vinto ben 10 dischi di platino.

L’11 maggio 2005 lo IULM di Milano gli conferisce la laurea honoris causa in Scienze della comunicazione, per essere «stato protagonista di una vera rivoluzione musicale che ha anche significativi connotati sociali e relazionali […] introducendo uno stile espressivo, unico e insuperato, con temi del privato che fanno parte del tessuto sociale e arrivano direttamente a colpire la sensibilità dei giovani.» Un riconoscimento che Vasco esibisce con emozione e fierezza dedicandolo alla madre e ai suoi studi universitari (in Economia) a suo tempo interrotti.

 

Ligabue

Cantautore, regista, scrittore e sceneggiatore, Luciano Ligabue, (o semplicemente Ligabue) nasce a Correggio, in provincia di Reggio Emilia, il 13 marzo del 1960.

L’album Buon compleanno Elvis del 1995 è il primo suo grande successo: Vivo, morto o x, Hai un momento Dio?, Certe notti diventano presto classici del suo repertorio. Nel 1996 Luciano si esibisce, con un’insolita versione di Certe notti, al Pavarotti & Friends, duettando con il padrone di casa Luciano Pavarotti. Tra gli altri grandi successi ricordiamo Tra palco e realtà, Tutti vogliono viaggiare in prima, L’odore del sesso, Il giorno dei giorni, L’amore conta, Le donne lo sanno e il singolo Il mio nome è mai più registrato assieme a Piero Pelù e Giovanotti. L’album dal vivo Tra palco e realtà (1997) resta a tutt’oggi il live più venduto nella storia della musica italiana. Luciano Ligabue è autore della raccolta di racconti Fuori e dentro il borgo e del romanzo La neve se ne frega. Tra i suoi cimenti cinematografici ricordiamo Radiofreccia (del quale ha composto anche la colonna sonora) e Da zero a dieci.

 

Laura Pausini

Laura Pausini, cantautrice di Faenza classe 1974, ha dato inizio alla sua carriera nel 1993, vincendo il Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte con il brano La solitudine. Ha raggiunto il mercato discografico internazionale, soprattutto in numerosi paesi dell’Europa e dell’America Latina, incidendo brani in spagnolo, portoghese, inglese e francese. Il suo stile, semplice ma allo stesso tempo dotato di grandi capacità comunicative, guarda alla tradizionale melodia italiana, pur accogliendo influenze di vari generi, tra cui la musica latino-americana, il soul e il rock. Ha ottenuto tra i più prestigiosi riconoscimenti internazionali, compresi un Grammy Award, vinto l’8 febbraio 2006 nella categoria Miglior album Pop latino dell’anno, e tre Latin Grammy Awards nella categoria Miglior album Pop femminile, vinti nel 2005. Nel 2006 è stata inoltre insignita del titolo di Commendatore della Repubblica Italiana.